Book On Demand: Pubblicare il tuo libro su Phasar Edizioni



Irene Calloud

Cartografia e immagini della Libia coloniale

Il catalogo è nato in occasione della mostra esposta durante la Settimana dell’Università, promossa dall’Università degli Studi di Firenze (13 aprile-29 maggio 2015).
La mostra ripercorre la storia di alcuni aspetti della presenza italiana in Libia nei primi anni del Novecento.

È un racconto che si snoda tra carte geografiche, fotografie e documenti storici selezionati a Firenze in collezioni pubbliche e private. Materiali rari e per lo più inediti, che meritano di essere esposti e compresi tenendo conto dei contenuti ideologico-culturali che hanno generato certi tipi di approcci in uno dei periodi più duri e controversi della nostra Storia.
Il percorso espositivo si articola in sei sezioni, ognuna delle quali si apre con una carta geografica. L’accostamento dell’immagine cartografica a quella fotografica intende mettere in luce i passi compiuti nella costruzione di un immaginario anche visivo della ex colonia italiana nell’ambito di quella trasformazione territoriale che prese avvio a partire dagli anni Dieci del Novecento.
Particolare attenzione è stata dedicata alla cartografia, quale lo strumento fondamentale per la conoscenza del territorio. Una conoscenza preliminare a qualsiasi altro intervento, dalla penetrazione militare e politica, alla colonizzazione demografica, fino alle successive opere di valorizzazione agraria, urbanistica, infrastrutturale, archeologica e turistica.

Progetto scientifico e cura della mostra
Margherita Azzari e Irene Calloud (LabGeo. Laboratorio di Geografia Applicata)

con la collaborazione di
Accademia dei Georgofili, Firenze
Istituto Agronomico d’Oltremare, Firenze
Istituto Geografico Militare, Firenze

selezione cartografica, fotografica e archivistica
Irene Calloud, Paola Zamperlin (LabGeo. Laboratorio di Geografia Applicata)

Irene Calloud.
Laureata e specializzata in Archeologia classica a Firenze, attualmente è assegnista di ricerca presso il Dipartimento SAGAS dell’Università di Firenze per un progetto di recupero e valorizzazione degli archivi cartografici dell’Istituto Agronomico d’Oltremare (IAO) relativi alle esplorazioni nei territori delle ex colonie italiane.
Dal 2011 al 2014 è stata assegnista presso lo stesso Dipartimento per il progetto ArCEs – Archivi digitali della Cartografia coloniale e delle Esplorazioni.
E’ docente abilitata in Geografia negli istituti superiori di secondo grado (A039). Si occupa di didattica della geografia e di arte antica presso il gruppo RCS.
Dopo aver conseguito il dottorato in “Preistoria e Protostoria, Storia e Archeologia del mondo antico” presso l’Università di Siena con una ricerca sulla storia del restauro archeologico del Novecento in Libia, dal 2004 al 2010 ha lavorato con la Scuola Nomale Superiore di Pisa (Laboratorio Lartte) come collaboratrice scientifica e poi assegnista di ricerca.
Ha collaborato con la Fondazione Memofonte su progetti di elaborazione informatica di fonti storico artistiche del XVI-XX secolo. Ha preso parte a campagne scavo in Italia e all’estero, tra cui le missioni archeologiche in Libia dell’Università di Palermo (Sabratha, Cirene) e della Sorbona di Parigi (Leptis Magna). Ha svolto attività di ricerca presso Museo Nazionale del Bargello per l’informatizzazione degli inventari storici.

Il presente volume NON è in vendita.

Copie omaggio possono essere richieste al Dipartimento SAGAS dell’Università di Firenze.



Prezzo: 0,00
ISBN: 978-88-6358-305-2
PAGINE: 100
Anno pubblicazione: 2015

ESAURITO / NON DISPONIBILE

SE TI PIACE QUESTO LIBRO FORSE TI PIACE ANCHE...

   

Il vento da Nord

Francesco Ladogana
  

Innafrica

Marta Cometti
           

Hai letto il libro? Inserisci il tuo commento

Effettua il login per inserire il tuo commento

RICERCA



ultime Novità


categorie

autori

Per ulteriori informazioni:
oppure calcola il costo del tuo libro con il nostro autopreventivo