Book On Demand: Pubblicare il tuo libro su Phasar Edizioni



Flavio Levi

Wang Shu e la nuova architettura cinese

Il primo libro su tutta l’architettura di Wang Shu, premio Pritzker 2012.
Un susseguirsi coinvolgente di cenni storici sulla Cina d’oggi, di flash biografici su Wang e di rilievi filologici, stilistici, simbolici e sociali sulle sue sorprendenti opere. Il testo è arricchito da 95 foto a colori.

Wang Shu è il primo architetto cinese che riceve il prestigioso premio Pritzker grazie all’originalità delle sue opere. Il libro descrive con cura l’intera sua opera dal 1990 all’inizio del 2014 e la inserisce nel contesto dell’avanguardia degli architetti regionalisti cinesi.
Il testo evidenzia le profonde radici culturali di Wang Shu nei valori visivi della pittura Song e dei giardini di Suzhou, ma anche le contaminazioni stilistiche assimilate dai maestri del modernismo e da alcuni dei più recenti architetti occidentali.
La personalità di Wang Shu è intrigante poiché, oltre a un’estetica innovativa, egli promuove un’architettura sostenibile a misura d’uomo e cerca delle alternative urbanistiche alla metropoli di soli grattacieli.
Nei lavori di Wang Shu e di sua moglie Lu Wenyu viene data nuova vita al passato. Essi pongono al centro della loro ricerca la questione della corretta relazione tra passato e presente, tema attuale non solo in Cina ma in tutti i paesi in rapida trasformazione.

Flavio Levi si è laureato nel 1967 all’Università di Trieste in ingegneria elettronica.
Specialista in architettura di sistemi complessi, è stato responsabile della progettazione di reti di telecomunicazione in una società italiana leader a livello mondiale nel settore; ha viaggiato in molte parti del mondo e ha vissuto per un lungo periodo negli Stati Uniti, maturando una visione internazionale dei vari aspetti della realtà.
Per otto anni ha ricoperto incarichi politico-amministrativi nelle commissioni urbanistica ed edilizia di un importante comune della Brianza e ha partecipato alla definizione dei piani di gestione del territorio.
Dal 2000 si dedica alla storia e all’analisi dell’architettura moderna occidentale del XIX e del XX secolo e di quella antica orientale. Ha svolto un’intensa azione di formazione sulla cultura architettonica con cicli di lezioni per alcuni Comuni della provincia di Monza, i più recenti dedicati a Renzo Piano, a Frank Gehry, a Glenn Murcutt e all’architettura sostenibile. Ha tenuto varie conferenze per il Collegio di Monza degli architetti e degli ingegneri.
Ha scritto numerosi saggi e articoli, fra cui L’architettura moderna occidentale tra il 1945 e il 1990, L’architettura residenziale in Italia tra il 1950 e il 1980, Fr. Ll. Wright, connubio tra architettura e natura e Il funzionalismo ecologico di Glenn Murcutt.

"Wang Shu e la nuova architettura cinese è un libro che innanzitutto colma una lacuna, perché nessuno finora aveva trattato e documentato in modo così esaustivo, anche per immagini, l’opera e l’originalità di questo architetto cinese contemporaneo. Ma non è tutto. Il sapiente taglio dell’esposizione di Flavio Levi intreccia due registri narrativi, quello più propriamente architettonico-urbanistico-sociale con quello umanistico del recupero della tradizione cinese, dalla pittura paesaggistica della dinastia Song ai millenari giardini di Suzhou, alla letteratura classica cinese.
Questa doppia prospettiva costituisce un mix letterario efficace, capace d’interessare sia gli addetti ai lavori sia gli appassionati della cultura cinese e delle sue avvincenti tradizioni, rese qui attraverso lo sguardo fedele e al contempo innovatore di Wang Shu, schierato a favore dell’architettura sostenibile, professionista responsabile e refrattario alla pressione schiacciante della speculazione fondiaria ed edilizia.
Ne emerge la figura di un maestro che nelle sue opere non celebra il potere transitorio del momento ma esprime l’essenza esistenziale del popolo cinese.
Con questo testo, infine, Levi apre lo sguardo dell’Occidente verso un Oriente non scontato, offre un approccio alla realtà lontana della Cina non riducibile ai prodotti a prezzo basso e senza qualità che ci hanno invaso e, viceversa, ne mette in mostra la ricchezza di valori intellettuali e artistici, contribuisce allo sviluppo di una nuova mentalità più aperta e attenta al mondo che cambia."
Anna Prada, Il Cittadino Monza e Brianza




Prezzo: 30,00
ISBN: 978-88-6358-299-4
PAGINE: 200
Anno pubblicazione: 2015
Scarica l'anteprima del libro in formato PDF
Genere: Saggistica

SE TI PIACE QUESTO LIBRO FORSE TI PIACE ANCHE...

                      

La cicogna bianca

Enrica Zinno
         

Hai letto il libro? Inserisci il tuo commento

Effettua il login per inserire il tuo commento

RICERCA



ultime Novità


categorie

autori

Per ulteriori informazioni:
oppure calcola il costo del tuo libro con il nostro autopreventivo