Book On Demand: Pubblicare il tuo libro su Phasar Edizioni



Fulvio Landi

Tra realtà e rappresentazione. Un modello per la valorizzazione dei paesaggi storici dell'Isola Palmaria

Una ricerca applicata di taglio geostorico per la migliore conoscenza e valorizzazione del patrimonio culturale dell’Isola Palmaria, nel Golfo della Spezia, attraverso la dettagliata ricostruzione virtuale dei suoi preziosi paesaggi storici. In collaborazione con il Laboratorio di Geografia applicata (Università degli Studi di Firenze)

Il volume raccoglie i risultati di un percorso di ricerca intrapreso negli ultimi quattro anni, mirato allo studio e alla ricostruzione dei paesaggi storici dell’Isola Palmaria, la maggiore delle tre del Golfo della Spezia, nel periodo compreso tra la fine del XVIII secolo e quella del XIX.
L’indagine fa ricorso a una ricca documentazione d’archivio, principalmente cartografica o comunque di carattere topografico, che ha costituito l’elemento fondamentale per la ricostruzione dei paesaggi storici analizzati, per così dire, nella loro dimensione “a grandezza naturale”, vale a dire oggettiva, reale. In tal senso, è risultata necessaria una lettura critica delle fonti reperite, per loro natura invece destinate a rappresentare in maniera solo parziale la realtà, a seconda delle finalità e modalità che hanno guidato le scelte del committente, dell’autore e del destinatario: in sostanza una lettura capace di inserire tali fonti nel loro contesto storico.
Aspetto innovativo della ricerca è stato inoltre l’utilizzo di alcune moderne tecnologie informatiche in affiancamento ai metodi dell’indagine tradizionale, quali in primo luogo i Sistemi Informativi Geografici (GIS) ed i software dedicati alla ricostruzione virtuale del paesaggio (Virtual Geographic Environments, VGE), strumenti capaci di consentire una corretta acquisizione, organizzazione e restituzione delle fonti documentarie utilizzate.
La Palmaria, per la ricchezza dei valori paesaggistici frutto di un'intensa “collaborazione” fra natura e storia, per l'importanza che essa riveste nel sistema delle aree protette regionali e nazionali, e grazie alla sua dimensione territoriale, limitata e ben delimitata – se pure, ovviamente, strettamente relazionata dal punto di vista fisico, storico, amministrativo con il territorio adiacente – ben si è prestata all’individuazione delle dinamiche spaziali che l'hanno attraversata nel tempo. Essa ha in pratica costituito il territorio-campione ideale, una sorta di “laboratorio vivente”, per l'applicazione di una metodologia di analisi utilizzata per la conoscenza approfondita di uno spazio geografico, anche al fine di una sua organizzazione futura.

Fulvio Landi, geografo, è attualmente assegnista di ricerca presso l’Università degli Studi di Firenze, dove collabora da alcuni anni con il Laboratorio di Geografia applicata. Ha conseguito il dottorato di ricerca in Geografia storica per la valorizzazione del patrimonio storico-ambientale presso l’Università degli Studi di Genova. I suoi interessi spaziano dalla storia delle esplorazioni agli studi di paesaggio e si concentrano sulle applicazioni informatiche alla ricerca geostorica e, più recentemente, all’innovazione e inclusione sociale e alla didattica della geografia.

Prezzo: 16,00
ISBN: 978-88-6358-238-3
PAGINE: 200
Anno pubblicazione: 2013

SE TI PIACE QUESTO LIBRO FORSE TI PIACE ANCHE...

   

Il vento da Nord

Francesco Ladogana
               

Hai letto il libro? Inserisci il tuo commento

Effettua il login per inserire il tuo commento

RICERCA



ultime Novità


categorie

autori

Per ulteriori informazioni:
oppure calcola il costo del tuo libro con il nostro autopreventivo